assistenza » assegni assistenziali

ASSEGNI ASSISTENZIALI


 

A norma del Regolamento per la corresponsione di sussidi a favore del Notaio cessato o in esercizio o loro congiunti - art. 5 lett. c) dello Statuto, in casi meritevoli di soccorso o intervento, previo accertamento delle condizioni di disagio economico da eseguirsi con qualunque mezzo, la Cassa può concedere sussidi economici a notai in esercizio o in pensione e, in loro mancanza, ai congiunti (coniuge e parenti entro il secondo grado) aventi diritto a pensione, determinandone di volta in volta importi e modalità.

Il 4° comma dell’art. 1 del Regolamento esemplifica, a mero scopo indicativo, le ipotesi alle quali può riconnettersi il disagio economico, presupposto essenziale per l’eventuale riconoscimento del sussidio.

Tenuto conto della ratio dell’istituto il richiedente deve corredare l’istanza di ogni documentazione utile ad attestare lo stato di disagio e la causa dello stesso.

Per prassi si richiede l’esibizione di copia delle dichiarazioni dei redditi degli ultimi 3 anni, relative all’intero nucleo familiare.

In particolari casi il Consiglio di Amministrazione può richiedere ad ulteriore corredo, informazioni patrimoniali sui soggetti obbligati per legge a fornire gli alimenti ex art. 433 c.c.

Si precisa, inoltre, che la domanda redatta in carta semplice, corredata da ogni documentazione utile ed idonea, deve essere trasmessa alla Cassa Nazionale del Notariato insieme con il parere del Consiglio Notarile di ultima residenza del notaio richiedente o dante causa.