Per l’aggiornamento dei dati e l’estensione della nuova copertura sanitaria agli interi  nuclei famigliari, l’Ufficio ha invitato tutti gli iscritti a compilare la dichiarazione sostitutiva dello stato di famiglia.

Si precisa in merito che un figlio maggiorenne, anche se non convivente, può considerarsi “a carico” se di stato libero e privo di mezzi propri di sostentamento, sì  da versare in una  situazione di dipendenza economica dal proprio genitore.

Più in particolare, per la futura polizza, si intendono inclusi nel nucleo assicurato i figli del Notaio:

·         minori, anche se conviventi con il coniuge separato o divorziato;

·         infraventiseienni fiscalmente a carico( e perciò di stato libero e privi di redditi di importo superiore alla soglia fiscale  attualmente fissata in  € 2.840,51);

·          inabili senza limiti di età.

Per i figli ultraventiseienni non inabili (conviventi o non) purché fiscalmente a carico del Notaio è prevista la possibilità di estendere la copertura sanitaria previo il  pagamento di un premio ad hoc.

Si evidenzia che l’eventuale diversa residenza di un componente il nucleo per motivi di studio, di lavoro  o altro, non sarà rilevante ai fini della futura copertura sanitaria, che, a norma del capitolato (pubblicato nella sezione bandi e  gare di questo sito), sarà garantita al nucleo famigliare nei limiti di cui all’art.6 delle condizioni generali del capitolato stesso.